In questi giorni si sta discutendo nelle sedi istituzionali il nuovo Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020. Le novità che, pare, interesseranno la vita di ognuno di noi nel prossimo futuro riguardano una stretta sui rimborsi 730, il regime forfettario, flat tax a rischio, modifiche a IMU e TASI.

Queste le misure sulle quali si sta discutendo in questi giorni:

  1. modifiche ai rimborsi che scaturiscono dalle dichiarazioni dei redditi "730" e "Redditi": dai rimborsi potrebbe essere direttamente detratto l'importo di cui il contribuente è debitore verso l'Erario;
  2. slittamento dei termini di pagamento previsti per la rottamazione delle cartelle esattoriali che passa così dal 31 luglio al 30 novembre;
  3. modifiche al regime forfettario con aliquota al 15% per i redditi fino a 65.000 euro con l'introduzione di nuovi limiti di accesso/permanenza nel regime, con particolare attenzione alla presenza o meno di dipendenti;
  4. abolizione del regime agevolato con aliquota al 20% per i redditi fino a 100.000 euro;
  5. modifiche all'IMU e TASI che probabilmente saranno conglobate in una tassa unica sugli immobili e sulle quali sarà concesso maggior potere di controllo e riscossione da parte dei Comuni grazie anche all'accesso alle banche dati di cui è già in possesso l'Agenzia delle Entrate-Riscossione;
  6. creazione di un anagrafe digitale in cui i contribuenti potranno verificare la propria posizione fiscale;
  7. stretta sulle compensazioni dei crediti: se l'importo Ires, Irpef e Irap da compensare è maggiore di 5.000 euro , sarà necessario indicarlo nella dichiarazione dei redditi

Login

Remember Me


In caso di problemi con gli account siete pregati di inviare una mail a
accfiscocsen@gmail.com
per ricevere assistenza.

I quaderni regionali di FiscoCSEN

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria


Intervista al Presidente CSEN Francesco Proietti

Francesco Proietti

D: Presidente Proietti, in merito all'incontro tenutosi il 31 gennaio scorso nell'Aula Magna dell’Acqua Acetosa nel corso del quale i Sottosegretari Giancarlo Giorgetti, Simone Valente hanno presentato la nuova riforma del sistema sportivo italiano, alla quale Lei è stato presente in qualità di Presidente del CSEN. Ci può brevemente raccontare cosa è stato detto al fine di farci comprendere la reale portata di tale riforma?

FiscoCSEN & Antel