Non di raro ci è stato sottoposto negli ultimi mesi il quesito riguardante la possibilità per i percettori del cd “ reddito di cittadinanza “ di potere percepire i compensi sportivi derivanti dall’articolo 67 lettera m) del Tuir.

Sul punto sono sorte numerose contestazioni anche in relazione alle differenti risposte in merito che i vari Centri per l’impiego hanno dato nel corso dei mesi in più luoghi d’Italia. I Centri dell’Impiego stessi hanno avuto difficoltà applicative relativamente alla applicazione concreta di come potere attuare la parte di normativa in loro interesse
relativamente al Reddito di cittadinanza.

E’ stata finalmente pubblicata la circolare n. 3 dell’Anpal il 18 novembre u,s. che fornisce le "Prime istruzioni operative per l’attuazione da parte dei centri per l’impiego delle disposizioni di cui al decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26" ovvero sugli obblighi di lavoro per i beneficiari del reddito di cittadinanza.

Scarica l'articolo completo in PDF - Sfoglia l'articolo su Flipbook


Login

Remember Me


In caso di problemi con gli account siete pregati di inviare una mail a
accfiscocsen@gmail.com
per ricevere assistenza.

I quaderni regionali di FiscoCSEN

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria


Prossimi Eventi

25 Jan 2020;
09:00 - 14:00
Convegno sud Italia gennaio 2020

Intervista al Presidente CSEN Francesco Proietti

Francesco Proietti

D: Presidente Proietti, in merito all'incontro tenutosi il 31 gennaio scorso nell'Aula Magna dell’Acqua Acetosa nel corso del quale i Sottosegretari Giancarlo Giorgetti, Simone Valente hanno presentato la nuova riforma del sistema sportivo italiano, alla quale Lei è stato presente in qualità di Presidente del CSEN. Ci può brevemente raccontare cosa è stato detto al fine di farci comprendere la reale portata di tale riforma?

FiscoCSEN & Antel